Articoli immancabili per ogni volo

SkyTeam Musthaves

Girando il mondo dall’età di 6 anni, mi è difficile ricordare che molta gente non solo non ha mai viaggiato al di fuori degli Stati Uniti, ma che non ha neppure mai preso l’aereo.

Come giornalista nel ramo dell’aviazione, ho sviluppato una routine durante i miei viaggi che comprende anche alcuni oggetti che devo assolutamente avere per rendere confortevole il mio volo, sia che si tratti di un viaggio in classe Economy, sia che io sia così fortunata da passare a una cabina premium. Di seguito, dunque, ecco i sei oggetti a cui non posso rinunciare per un viaggio all’insegna del comfort.

Cuscino per il collo e mascherina per dormire: lo ammetto, sono una di quelli che prendono in giro le persone che utilizzano il cuscino da viaggio, perché ho sempre pensato che fossero ridicole. Per i voli di lungo raggio, però, scelgo il cuscino convertibile Lewis N. Clark, che si trasforma in supporto lombare. Gradisco anche la comodità della mascherina per gli occhi, regolabile e concava all’interno, per dare agli occhi lo spazio di “respirare”. Inoltre, blocca la luce al 100%.

Cuffie con sistema attivo di cancellazione del rumore: per la mia prima festa della mamma, nel 2006, la mia bambina mi comprò un paio di cuffie Sharper Image. Anche se da allora la tecnologia ha fatto passi da gigante, ancora oggi devo avere le mie cuffie Sharper Image durante i miei viaggi. Ad esse, però, si sono aggiunti gli auricolari Urbeats Beats di Dr. Dre.

Spuntini: che si tratti di un volo nazionale o internazionale, porto sempre con me a bordo snack non deperibili come noccioline, barrette proteiche o müesli. Sui lunghi voli nazionali di solito porto un pasto preparato da me, generalmente salmone affumicato di Neopol Smokery, di Baltimora, del formaggio di Atwater’s, cracker, della frutta fresca e popcorn Smartpop. Inoltre, porto sempre con me una bottiglia vuota che ho acquistato in un negozio “tutto a un dollaro” per riempirla d’acqua dopo i controlli di sicurezza e durante il volo. Pashmina: sono una GRANDE fan delle stole dei negozi “tutto a 10 dollari” Bijoux Terner che si trovano in molti aeroporti statunitensi. Ne ho una decina di vari colori: sono un capo di abbigliamento multiuso, che si può utilizzare come scialle, come cuscino, per coprire le gonne e come accessorio per dare un tocco di eleganza al mio abito nero da viaggio.

Caricabatterie portatile Mophie Juice Pack Powerstation Duo: non posso dipendere sempre dalla compagnia aerea per disporre di una presa a bordo o vicino al gate. Quindi, quando devo caricare velocemente il mio iPhone 5s e il mio iPad Air, Mophie è la soluzione ideale.

Borsetta da viaggio firmata Coach Poppy: bisogna pur mettere tutto l’occorrente da qualche parte, e questa è diventata la mia borsa da viaggio per eccellenza. Ampia e spaziosa, questa shoulder bag è dotata di grandi manici, spallaccio, tre grandi tasche aperte (per l’iPod, l’iPhone e altri oggetti), una tasca con cerniera e una profonda tasca esterna, comoda per passaporti e carte d’imbarco.

 

Pochi conoscono i viaggi in aereo così bene come la Regina dell’Aviazione, Benét Wilson, e noi siamo lieti di condividere i suoi consigli di viaggio.

Benét J. Wilson Editor, Aviation Queen

http://www.aviationqueen.com

 facebook linkedin twitter google pinterest flickr